• White LinkedIn Icon
  • Bianco Google+ Icon
  • White Instagram Icon

-  2017 e-lawyers. All rights reserved  - 

L’obiettivo del volume è fornire all’operatore giuridico tutti gli strumenti su come difendersi dagli attacchi sempre più invasivi alla persona, con particolare riferimento a Internet. Si affrontano compiutamente tutte le problematiche connesse allo stalking, agli atti persecutori, alla nuova legge sul cyberbullismo e, più in generale, alla tutela della persona in Internet, con particolare riferimento al diritto all’oblio.

Le problematiche vengono sviscerate sia dal punto di vista scientifico che da quello pratico-operativo e si offrono all’operatore tutte le risposte che nascono dal dover adattare le norme al complesso mondo del digitale.

Sono infine approfonditi i problemi connessi alle prove, alle tecniche investigative, ai profili processuali, alla richiesta dei danni, alle problematiche extraprocessuali.

Completano il testo una serie di schemi, tabelle e moduli di pratico utilizzo.


CONTRIBUTI:
- Prof.Avv. Michele Iaselli

- Prof.Fabrizio Corona

Stalking, Atti persecutori, Cyberbullismo e tutela Dell'Oblio
a cura di Giuseppe Cassano
Diritto e nuove tecnologie
Prontuario giuridico ed informatico
a cura di Michele iaselli

Il volume giunge alla sua seconda edizione e rispetto alla precedente si presenta più corposo ed approfondito. Pur essendo sempre contraddistinto da una facile lettura e da un taglio prevalentemente pratico l’opera recepisce gli ultimi sviluppi sia legislativi che tecnologici della nostra società dell’informazione, che tende sempre più a trasformarsi in una società tecnologica della comunicazione digitale.
La presente opera, quindi, cerca di fare il punto della situazione in questo mondo variegato e multidisciplinare, offrendo una guida indispensabile che possa aiutare il lettore nella conoscenza di quelle dinamiche che costituiscono il motore della società dell’Information Communication Technology.

CONTRIBUTI:
- Prof.Avv. Michele Iaselli

- Prof.Fabrizio Corona

Come esercitare il diritto all'oblio in Internet
di Michele iaselli

Il volume offre al lettore un’analisi approfondita del diritto all’oblioprivilegiando rilevanti aspetti di carattere operativo.
Innanzitutto vengono illustrati i fondamenti del diritto all’oblio alla luce delle  elaborazioni dottrinarie, giurisprudenziali e principalmente delle Autorità Garanti europee tutte approfondite nel volume.
Inoltre il volume illustra le varie forme di tutela previste dalla normativa in caso di violazione del diritto all’oblio, compresa la possibile richiesta di risarcimento danni.
Completa l’opera una casistica dettagliata sui principali provvedimenti giurisprudenziali e del Garante privacy in materia.

Regolemento Europeo n. 2016/679 e Data Protection Officer - Istruzioni operative
di Michele iaselli

La necessità di emanare un Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali nasce dalla continua evoluzione degli stessi concetti di privacy e protezione dei dati personali e quindi della relativa tutela dovuta principalmente alla diffusione del progresso tecnologico. Un quadro giuridico più solido e coerente, affiancato da efficaci misure di attuazione, consentirà lo sviluppo dell’economia digitale nel mercato interno, garantirà alle persone fisiche il controllo dei loro dati personali e rafforzerà la certezza giuridica e operativa per i soggetti economici e le autorità pubbliche.

Tra i principi di maggiore rilevanza meritano un particolare approfondimento il principio di trasparenza, il diritto all’oblio, il principio di accountability, il principio della privacy by design.

Manuale breve di informatica del Giurista
a cura di Francesco Celentano

L’opera, scritta da uno dei primi studiosi di informatica giuridica, propone un percorso formativo per integrarsi con le conoscenze informatiche verso la formazione e la specializzazione di giuristi (avvocati, magistrati, notai, cariche di alta dirigenza nel pubblico e privato) e operatori giuridici d’impresa (consulenti di imprese pubbliche e private, responsabili di uffici legali e commerciali) che siano in grado di affrontare con la dovuta competenza tutte le problematiche che l’avvento dell’informatica può comportare nell’attuale società, avviando allo studio degli argomenti fondativi dell’informatica giuridica sino a giungere al processo telematico ed agli istituti posti a disciplinare le fattispecie che si incontrano quotidianamente nel mondo giuridico attuale.

CONTRIBUTI:
- Prof.Avv. Michele Iaselli

- Prof.Fabrizio Corona

Guida alla corretta redazione di un contratto informatico
di Michele Iaselli e Alfredo Visconti

In questo eBook saranno analizzati ed approfonditi i contenuti tipici di un contratto ICT quali: la definizione dell’oggetto contrattuale, le modalità e condizioni della prestazione, controllo e verifica della prestazione, determinazione dei corrispettivi, forme di tutela, durata del contratto, richiamo a norme regolatrici. Saranno esaminati, inoltre, i problemi di maggiore rilievo incontrati nella redazione di contratti informatici avuto riferimento, in particolare, alle tipologie come il cloud computing, lo sviluppo software, la fornitura di software, l'outsourcing, ecc. All'interno dell'eBook saranno riportati i risultati di ricerche specifiche condotte nel settore e approfondite le decisioni di maggiore rilevanza sia della giurisprudenza di merito che di legittimità aventi ad oggetto i contratti informatici.

I contratti informatici
di Michele Iaselli

Il presente lavoro ha l'obiettivo di fare il punto della situazione nello specifico settore dei contratti informatici. Sono sorte diverse figure contrattuali nuove che si sono prepotentemente affermate nella prassi quotidiana e che vengono esaminate sotto il duplice profilo dell’inquadramento giuridico e della normativa applicabile.
La materia dei contratti informatici e telematici è estremamente varia e si presta a continui aggiornamenti in linea con il progresso tecnologico e la nascita di nuove tecnologie che costituiscono oggetto di particolari ed innovative transazioni. Tali caratteristiche rendono opportuno anche il formulario che sottolinea le tipologie contrattuali di maggiore rilevanza fornendo, in determinati casi, anche più versioni di una medesima tipologia contrattuale.

La privacy nel mondo sanitario
di Michele Iaselli

Il binomio privacy-sanità presenta delicate difficoltà per la rilevanza dei principi da tutelare e per l’approccio degli operatori sanitari sulla protezione dei dati personali. L’avvento della sanità digitale complica la situazione. La c.d. Sanità elettronica rende più efficienti le prestazioni del S.S.N. con strumenti rivoluzionari quali il Nuovo Sistema Informativo Sanitario, il Fascicolo Sanitario Elettronico, il Dossier Sanitario, i referti on line, la ricetta elettronica, i certificati di malattia telematici, le prenotazioni sanitarie on line, la telemedicina. L'introduzione della telematica comporta indiscutibili vantaggi in termini di rapidità nel reperimento e scambio di informazioni fra operatori ed utenti, ma provoca un incremento dei dati personali trasmessi e scambiati, con pericoli sul loro illecito utilizzo da parte di terzi non autorizzati. Obiettivo di questo manuale è quello di fare il punto della situazione sui complessi rapporti fra privacy e mondo sanitario tenendo conto delle peculiarità specifiche dell’approccio digitale, ma anche di classiche problematiche che investono questo delicato settore.

Il processo civile telematico. I quesiti della pratica
di Fabrizio Corona e Michele Iaselli

L'entrata in vigore della normativa sul processo civile telematico (PCT) ha comportato la nascita di diverse problematiche sia operative che giuridiche non sempre risolte dal legislatore. Lo scopo di questo agile volume è proprio quello di analizzare tutte le questioni sorte con I'avvento del processo telematico alla luce delle principali pronunce giurisprudenziali fornendo un'agevole chiave di lettura a chiunque sia interessato a questo nuovo sistema, al fine di consentire al lettore di avere le idee più chiare su molti aspetti del PCT.

Guida operativa per la redazione di un piano di disaster recovery
di Michele Iaselli e Alfredo Visconti

La continuità dei sistemi informativi rappresenta per le pubbliche amministrazioni e per le aziende, nell’ambito delle politiche generali per la continuità operativa della struttura organizzativa, un aspetto necessario all’erogazione dei servizi a cittadini e imprese e diviene uno strumento utile per assicurare la continuità dei servizi e garantire il corretto svolgimento della vita nel Paese.

Al riguardo e più in particolare l’articolo 50-bis del CAD aggiornato (che attiene alla “Continuità operativa”) delinea gli obblighi, gli adempimenti e i compiti che spettano alle Pubbliche Amministrazioni, a DigitPA e al Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione, ai fini dell’attuazione della continuità operativa.

In particolare alla luce di quanto previsto dal 3° comma, lett. b dell’art. 50-bis DigitPA ha elaborato delle linee guida che hanno l’obiettivo di fornire degli strumenti per ottemperare agli obblighi derivanti dallo stesso CAD individuando soluzioni tecniche idonee a garantire la salvaguardia dei dati e delle applicazioni. Il documento contiene anche indicazioni nel merito dei contenuti e della produzione del piano di continuità operativa ed indicazioni e schemi di massima dello studio di fattibilità tecnica, per fornire alle Amministrazioni gli elementi necessari al completo adempimento ai dispositivi dell’articolo.

Scopo di questo lavoro è fornire un'utile guida di riferimento alla redazione di un piano di Disaster Recovery tenendo conto dei suggerimenti e delle indicazioni contenute nelle citate linee guida

La nuova dimensione della privacy con l'avvento del progresso tecnologico
di Fabrizio Corona

Lo sviluppo delle odierne tecnologie, il frequente ricorso all’utilizzazione dei trattamenti dei dati personali, la possibilità di scambio e aggregazione degli stessi mediante internet, ha determinato un’evoluzione del concetto di Privacy. L’uomo è ormai inserito in una società globale, dove la maggior parte delle azioni che compie lascia “tracce”. Grazie ad esse è possibile ricostruire dei veri e propri identikit della persona che determinano la nascita di un corpo elettronico accanto a quello fisico. L’interesse della Privacy è quindi diventato un interesse che non riguarda più il singolo individuo, ma l’intera collettività. Oggi non intendiamo più il diritto alla Privacy come diritto ad “essere lasciati in pace”, ma come esigenza di protezione del singolo dai tentativi di controllo sulla circolazione delle proprie informazioni personali.La Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea utilizza l’espressione data protection e, infatti, gli artt. 7 ed 8 tutelano e distinguono la vita privata e la protezione dei dati personali. Come espresso da Rodotà, “la distinzione, operata dalla carta, non è di facciata. Nel diritto al rispetto alla vita privata e familiare si manifesta soprattutto il momento individualistico, il potere si esaurisce sostanzialmente nell’escludere interferenze altrui: la tutela è statica, negativa.
Con la presente opera si analizza il rapporto fra Privacy e le nuove tecnologie. La particolare invasività di alcune di queste e la possibilità di reciproca interazione con il conseguente scambio di informazioni o di dati raccolti, moltiplicano esponenzialmente i rischi di violazione del diritto alla Privacy.

Gli Audit Privacy Secondo il nuovo regolamento Europeo GDPR 2016/679
Michele Iaselli

La piena applicazione del nuovo Regolamento Europeo “GDPR” 2016/679 è prevista per il 25 maggio 2018, ed entro tale data tutte le realtà che abbiano a che fare con la gestione di dati personali dovranno essere conformi a quanto previsto dalla normativa, pena il rischio di ricevere sanzioni estremamente pesanti, in termini economici e d’immagine.

Questo libro, in questo momento, risulta essere uno strumento assolutamente indispensabile per coloro che avranno il compito di provvedere alle verifiche di coerenza ed adeguatezza alla normativa.

La capacità di condurre un audit in ambito privacy completo ed esauriente può essere una competenza sfruttabile dal professionista che si propone sul mercato sia in ambito consulenziale che in ambito di verifica da parte di enti preposti al controllo.